Palazzo Terragni è uno storico edificio di Lissone, fu costruito tra il 1938 e il 1940 inizialmente come Casa del Fascio, poi divenne Casa del Popolo. Costituisce un notevole esempio di architettura razionalista.
Nella seconda metà degli anni Trenta a Lissone viene bandito un concorso per la realizzazione di una Casa del Fascio, da costruirsi nella centrale piazza Vittorio Emanuele III (attuale piazza Libertà). Il progetto vincitore, redatto dagli architetti Giuseppe Terragni e Antonio Carminati, prevede un edificio che si affacci sulla piazza con un lungo corpo orizzontale, chiuso da un lato da una massiccia torre littoria, con il sacrario dei Caduti e l'arengario. È una 'importante espressione del razionalismo italiano.

Lungo la facciata principale sono distribuiti gli uffici e, nella parte retrostante, trovano posto il teatro e un grande spazio per riunioni e manifestazioni. I lavori, iniziati nel 1938, vengono completati nel 1940.
Dal 1975 l'edificio (acquistato nel 1968 dal Comune) assume il nome di Palazzo Terragni e viene adibito a pinacoteca, centro congressi e manifestazioni culturali.
 
Disegni acquistabili
Gallerie fotografiche
Gli ultimi articoli dal blog
  • DOWNLOAD
  • GRATUITO
    per tutti
  • GRATUITO
    per utenti Archweb
  • ABBONAMENTO
    per utenti premium
  • ACQUISTO SINGOLO
    paga 1 e scarica 1
Archweb correlati