Bruno Taut fu scelto per progettare una delle abitazioni del quartiere Weissenhofsiedlung a Stoccarda, gli fu assegnata una casa unifamiliare a due piani con quattro camere. Tutte le stanze principali erano situate al piano terra, il soggiorno a est e le camere rivolte a sud. L'architetto aveva pensato la sua residenza come l'abitazione proletaria tra le case unifamiliari, infatti era stata progettata per le famiglie economicamente svantaggiate. Durante la Seconda Guerra Mondiale casa Taut fu distrutta e oggi un'altro edificio risiede sul suo terreno.
Piano inferiore: riscaldamento, lavanderia, buca per il carbone, cantina
Piano terra: anticamera, ampio soggiorno suddivisibile, sala da pranzo con armadi incorporati nel retrocucina, cucina con mobili incorporati, 2 camere da letto, bagno
Piano superiore: anticamera, 2 camere piccole, grande terrazza sul tetto.
 
Disegni acquistabili
Gallerie fotografiche
Gli ultimi articoli dal blog
  • DOWNLOAD
  • GRATUITO
    per tutti
  • GRATUITO
    per utenti Archweb
  • ABBONAMENTO
    per utenti premium
  • ACQUISTO SINGOLO
    paga 1 e scarica 1
Archweb correlati