"Solleviamo la casa più radicale che abbiamo mai costruito, qualcosa di più di una semplice casa: un piano infinito di fronte a un mare infinito.
Un piano infinito di fronte all'Oceano Atlantico, proprio sul bordo del mare, a Cadice, su una spiaggia che è come un angolo di paradiso in cui erano già stati i Romani.
Costruiamo un potente podio romano in travertino il cui piano orizzontale superiore diventa il protagonista dello spazio. All'interno del podio, sotto quella piattaforma che è come un temenos, la casa.
Il piano orizzontale è il confine tra la tettonica e la stereotomia, tra la capanna e la grotta. L'elemento superiore scompare e abbiamo solo la piattaforma nuda.
Su questa piattaforma di pietra solleviamo alcune pareti laterali, dietro, per proteggerci dai forti venti che Eolo ha dimenticato lì.
Come se fosse un'acropoli. Un temenos dove gli dei scenderanno per conversare con gli uomini e brindare con il vino sherry.
Un piano infinito di fronte al mare infinito.
La casa dell'infinito.
Alberto Campo Baeza


 
Disegni acquistabili
Gallerie fotografiche
Gli ultimi articoli dal blog
  • DOWNLOAD
  • GRATUITO
    per tutti
  • GRATUITO
    per utenti Archweb
  • ABBONAMENTO
    per utenti premium
  • ACQUISTO SINGOLO
    paga 1 e scarica 1
Archweb correlati