La torre dei tulipani di Londra

Un grattacielo alto 305 metri  chiamato "The Tulip" diventerà l'edificio più alto della City di Londra se i piani per la sua costruzione saranno approvati.

Progettato dagli architetti Foster + Partners e proposto per un sito vicino al 30 St Mary Axe (noto anche come The Gherkin), la struttura sia nelle forme che nel concept si ispira alla natura e potrebbe cambiare lo skyline di Londra.

Gli sviluppatori coinvolti nella proposta di pianificazione hanno detto che la costruzione sarebbe iniziata nel 2020 e potrebbe essere completata entro il 2025, se il permesso sarà concesso dalla City of London Corporation.
Un nuovo giardino pubblico accessibile al pubblico è anche proposto in un rinnovato sito St Mary Axe e gli architetti hanno promesso che un "minimo" ingombro dell'edificio sarà reso possibile da vetro ad alte prestazioni e celle fotovoltaiche integrate. Foster + Partners ha dichiarato che il peso finale dell'edificio sarebbe "equivalente a 80 Airbus A380 a pieno carico su un'impronta che è la metà delle dimensioni di un singolo aereo".



Creata in collaborazione con J. Safra Group, proprietario del The Gherkin, la chiave del design di Tulip è l’aula celeste, un meraviglioso ambiente in cui sembrerà di toccare il cielo con un dito, che sarà messa anche a disposizione dei bambini delle scuole londinesi. Residenti e turisti potranno inoltre ammirare le gallerie panoramiche collegate ai ponti celesti e agli scivoli di vetro interni, e i più coraggiosi potranno lanciarsi in quello che i progettisti chiamano il “giro in gondola”, ovvero su delle piccole navicelle costruite lungo la facciata dell’edificio. L’esperienza del visitatore sarà intensificata con materiali interattivi e informazioni sulla storia di Londra, uno sky bar e ristoranti. Al piano terra, invece, sarà allestito un parco con un padiglione a disposizione dei visitatori.

 
 

"Fondata cinquant'anni fa nel 1967 da Norman Foster, Foster + Partners - noto per essere uno studio globale di architettura, urbanistica e design, basato sulla sostenibilità - ha presentato una richiesta di pianificazione alla City of London Corporation il 13 novembre 2018 per The Tulip, una nuova attrazione per i visitatori pubblici riflette il desiderio di costruire un impegno pubblico all'interno della città e migliorare l'offerta pubblica di The Gherkin. "

Previsto "la consegna di aree pubbliche di alta qualità, tra cui una nuova terrazza sul tetto e un" piccolo parco" a livello stradale che fornisce un nuovo spazio paesaggistico per i lavoratori locali, i visitatori e i residenti, lo sviluppo proposto include la demolizione di un edificio esistente e la costruzione di un edificio con una superficie di 470 metri quadrati che comprende un'attrazione turistica ad uso misto che include aree di visualizzazione ai livelli 4-7 e una struttura didattica "Sui Generis" al livello 3, ristorante / bar ai livelli 8-12 insieme a un'unità di vendita al dettaglio nel piano terra e seminterrato. "

Mentre un rapporto di pianificazione di 152 pagine ha attirato "una serie di obiezioni, anche da Historic Royal Palaces e Historic England, e consigli della Greater London Authority a condizione che la proposta risulti dannosa per l'ambientazione e per il significato del Sito Patrimonio dell'umanità di la Torre di Londra, un certo numero di rappresentazioni sono a sostegno del progetto in quanto fornisce alla città e a Londra un nuovo edificio iconico. "
Avendo detto che "il progetto è molto ben bilanciato", i funzionari hanno convinto che "lo sviluppo è significativo in termini di impatti locali e più ampi e, in particolare, non è un danno sostanziale per il sito del patrimonio mondiale".

"Praticamente nessuna importante proposta di sviluppo è in completa conformità con tutte le politiche", e il rapporto poneva le sue considerazioni in merito; "Il tulipano" "aggiunge e diversifica l'offerta di visitatori della città ed entrambi, direttamente e indirettamente, sostiene le aspirazioni della città e quindi contribuirebbe a promuovere l'offerta turistica e l'economia di Londra e attirerebbe persone nella Città che altrimenti non sarebbero attratte da essa e quindi avvantaggia la più ampia economia del Regno Unito ".

Soddisfatti del fatto che The Tulip promette ampi benefici culturali ed economici con un programma diversificato di eventi e ha lo scopo di mirare a un'attrazione dei visitatori, stimata in circa 1,2 milioni di visitatori all'anno. "
Il gruppo ha spiegato che "la sua altezza e posizione forniranno viste incomparabili dello skyline di Londra e le attività all'interno offriranno agli ospiti un'esperienza memorabile."
"Le gallerie di osservazione offriranno ai visitatori un'esperienza coinvolgente con sky bridge, vetrate interne e giri in gondola sulla facciata dell'edificio che attireranno le persone di tutte le fasce d'età.I visitatori potranno beneficiare di materiale interattivo e briefing da guide esperte sulla storia di Londra, a complemento dell'esperienza, ci saranno uno sky bar e ristoranti con vista a 360 gradi della città. "



Apprezzato che la struttura educativa del progetto per 40.000 bambini delle scuole statali di Londra ogni anno, che sarebbe anche disponibile per uso comunitario e educativo, è un beneficio significativo della proposta che consente a ogni bambino di scuola londinese di visitare una volta nella loro scuola.

"A classroom in the sky", la struttura educativa nella parte superiore di The Tulip, mira a fornire argomenti di curriculum nazionale utilizzando strumenti innovativi per dare vita alla storia e al dinamismo della città, ispirando le giovani menti creative di domani."

Jacob J. Safra nel gruppo ha dichiarato: "Siamo lieti di beneficiare dell'eccezionale talento di Foster + Partners nel portare a Londra questa attrazione per i visitatori di classe mondiale.
L'eleganza e la morbida forza del Tulip completano l'iconico Gherkin e il ruolo di città globale e siamo orgogliosi di offrire agli scolari  un'aula all'avanguardia per apprezzare la storia e il dinamismo di Londra ".
"Sono impressionato come un luogo eccezionale per ospitare eventi culturali, educativi, commerciali e tecnologici possa estendere ulteriormente la sfera pubblica del sito insieme a significativi vantaggi economici e sociali.
"Continuando il design pionieristico di Gherkin, vincitore di diversi premi  The Tulip è nello spirito di Londra come città progressista e lungimirante, offrendo vantaggi significativi ai londinesi e ai visitatori come punto di riferimento culturale e sociale con risorse educative ineguagliate per le generazioni future, "ha dichiarato Norman Foster, fondatore e presidente esecutivo di Foster + Partners.

Un nuovo parco tascabile è proposto accanto a un padiglione a due piani che offre un giardino sul tetto accessibile al pubblico. Insieme alle pareti verdi, questo aumenta la superficie verde del sito di 8,5 volte, sostenendo l'obiettivo del sindaco di Londra di essere la prima National Park City al mondo. Anche l'accesso pubblico sarà notevolmente migliorato con la rimozione di oltre la metà dei muri perimetrali esistenti attorno a The Gherkin.

Vedi foto e il progetto nella galleria delle architetture

All Renders/Images © DBOX for Foster + Partners
All drawings © Foster + Partners, courtesy of City of London Corporation
 
0 Commenti:
Nessun commento inserito
Lascia un commento
Per inserire un commento devi effettuare l'autenticazione
Condividi sui social
Categorie
pagine correlate
Archweb correlati