Chiara Del Core 3 feb 2020 approfondimento 0 commenti
Quali sono i vantaggi?

Il camino termico rappresenta una soluzione sostenibile in grado di apportare numerosi benefici dal punto di vista energetico, economico e del comfort personale. Alimentato grazie alla fonte rinnovabile dell’energia solare presente in natura, non comporta alcun costo per il suo funzionamento. Il suo scopo risulta essere indispensabile nelle abitazioni di dimensioni ridotte o ubicate in zone ad alta densità abitativa, dove la qualità dell’aria e dell’illuminazione è più scarsa. Grazie allo sfruttamento della radiazione solare, gratuita e priva di impatto negativo sull’ambiente, viene escluso l’uso di risorse non rinnovabili ed inquinanti. Inoltre, il meccanismo del camino termico, grazie al quale il calore in eccesso risale e viene sprigionato verso l’esterno, garantisce un netto miglioramento nella ventilazione dell’aria in tutti i tipi di ambiente, anche in quelli privi di aperture. Si otterranno così spazi dotati di una maggiore qualità dell’aria ma anche di un’illuminazione adeguata all’uso di ogni stanza, con un’ottimizzazione della fruibilità spaziale. Per di più, poiché in questo modo si otterranno temperature equilibrate, non sarà più indispensabile l’inserimento degli impianti di climatizzazione e sarà così consistente il risparmio energetico e di conseguenza quello economico. Per questo motivo, tali soluzioni assumono grande importanza nella stagione estiva, poiché attraverso lo sfruttamento del moto ascensionale, l’aria fresca in entrata e proveniente dalla base dell’edificio scaldandosi nell’ambiente, evacua all’esterno attraverso il camino.


Schizzo progettuale e vista della sede di ARPAE a Ferrara, MCA, 2018
Foto: Arketipo magazine da Archivio MCA 

I condotti interrati attraverso i quali l’aria esterna entra nell’edificio, garantiscono l’ingresso di un flusso fresco nell’ambiente, equilibrandone la temperatura. In questo modo, il moto convettivo favorisce il naturale ricambio dell’aria senza comportare l’uso dei condizionatori. Il presupposto indispensabile per un corretto funzionamento del sistema è che la temperatura esterna sia inferiore a quella desiderata per gli spazi domestici. L’ottimizzazione del microclima domestico comporta un adeguato comfort termico e un maggiore benessere a livello psico-fisico per chi vive gli ambienti. Anche l’illuminazione naturale interna migliorerà a livello quali-quantitativo e così diminuirà il consumo di energia elettrica durante le ore diurne. Per tutti questi motivi, la presenza di un camino solare nell’edificio, aumenta il valore dell’immobile e garantisce un netto contenimento dei costi di gestione.
  

Schemi di funzionamento in estate e in inverno dei camini solari
Fonte https://wow-webmagazine.com

Funzione inversa: i camini del vento
Se i camini solari contribuiscono all’accumulo di energia e calore, all’opposto quelli del vento si servono del flusso eolico a temperatura inferiore per raffrescare gli spazi interni. La funzione del camino del vento risulta quindi essere estremamente importante, soprattutto durante l’estate, per il raffrescamento termico degli ambienti occupati e alcuni esempi architettonici ne sono testimonianza concreta. Un celebre esempio è rappresentato dal quartiere a sud di Londra “BedZed” (Beddington Zero Energy Development) che vanta il pregio di avere un impatto zero sull’ambiente. Alla base di ogni scelta progettuale si pone il rispetto per l’ambiente attraverso l’impiego di materiali riciclati ed energia ottenuta da fonti rinnovabili. Dal punto di vista tecnologico, le aperture sono state collocate a sud per sfruttare al massimo la radiazione solare ed ottenere un buon livello d’illuminazione e sono assenti impianti di climatizzazione. Il mantenimento del confort termico spetta invece ai camini solari collocati sui tetti di tutti gli edifici che oltre ad assolvere un’importante funzione pratica costituiscono elemento estetico rappresentativo del complesso residenziale.


BedZed, Arup, 2002 -  Londra e particolare dei camini del vento
Fonte: www.rinnovabili.it

Che vengano impiegati al fine di immagazzinare il calore per riscaldare gli ambienti interni (camini solari) o al contrario per sfruttare i venti freddi utili per raffrescare gli spazi abitati (camini del vento), i camini assolvono ad importanti funzioni per il benessere dell’utente e la salvaguardia del pianeta. La crescente attenzione alla sostenibilità in architettura costituisce prerogativa fondamentale per il rispetto del pianeta e delle generazioni future. Per questo motivo, i sistemi passivi verranno progressivamente adottati nella maggior parte dell’ambiente costruito affinché lo stesso possa coesistere in equilibrio con il contesto naturale in cui sorge.
 
0 Commenti:
Nessun commento inserito
Lascia un commento
Per inserire un commento devi effettuare l'autenticazione
Condividi sui social
Categorie
pagine correlate
Blocchi cad consigliati

Il vento e gli edifici 01

DWG

Il vento e gli edifici 02

DWG

Movimenti del vento

DWG

Vento nelle aree urbane

DWG
Archweb correlati