Chiara Del Core 20 giu 2020 approfondimento 0 commenti

La camera da letto con armadio

Considerato un valore aggiunto indiscutibile, la cabina armadio in camera da letto deve essere progettato con cura, tenendo conto della conformazione spaziale dell'ambiente. Dato che tale componente costituisce un volume a sé stante, la sua superficie deve essere calcolata in aggiunta alla dimensione minima di 14 mq stabilita per legge. In sostituzione del classico armadio, la cabina può essere realizzata partendo dalle pareti della camera matrimoniale oppure da una nicchia preesistente, ma può essere realizzata anche ex novo in uno spazio residuo, adiacente alla zona notte. Per essere funzionale, questa soluzione deve avere una superficie di almeno 2 mq che possa garantire un utilizzo confortevole e libera circolazione. Il primo passo consiste nella scelta della tipologia e del materiale utile per realizzare il vano e gli elementi: una delle alternative più utilizzate è rappresentata da cabina armadio in cartongesso. Questa opzione è ampiamente accettata perché i pannelli in cartongesso sono facili da montare e non si sporcano.
Inoltre possono essere realizzati anche su misura, così da soddisfare esigenze diversificate e garantire un'elevata funzionalità anche in caso di spazi piccoli e irregolari. Per quanto riguarda il dimensioni della cabina armadio,è necessario garantire libertà di movimento e capacità sufficiente per contenere indumenti e indumenti personali. A tal fine viene garantita una profondità totale di 120 cm, di cui 60 cm saranno occupati dai moduli armadio e la restante porzione sarà lasciata libera per consentirne un comodo utilizzo. La lunghezza dipende dalla tipologia scelta, mentre deve essere sempre assicurata un'altezza di 240 cm. A seconda dello spazio a disposizione è necessario scegliere la struttura più adatta al proprio vano guardaroba che può essere lineare, angolare o con distribuzione su tre lati.

A differenza del classico armadio inserito nell'ambiente, la cabina armadio garantisce la massimizzazione degli spazi grazie all'utilizzo dell'intera parete in altezza. Va mantenuta un'attenta organizzazione interna che utilizzi ogni angolo della composizione: cassetti, mensole, appendiabiti, contenitori, tutto deve essere studiato per garantire ordine e praticità d'uso.
Infatti, oltre a rappresentare una scelta esteticamente gradevole, la cabina armadio è molto funzionale e per renderla comoda da utilizzare occorre prestare attenzione ad alcuni dettagli aggiuntivi. L'illuminazione interna è un esempio; se siamo in una stanza abbastanza ampia e separata dalla camera da una porta, è possibile inserire una lampada a sospensione in grado di illuminare la stanza. Se invece la cabina armadio è parte integrante della zona notte, ad esempio quando è inserita in una nicchia, saranno più adatti i led integrati nelle mensole, grazie ai quali sarà possibile scegliere vestiti e accessori senza disturbare chi riposa a letto.
Se opti per questa soluzione, nella camera matrimoniale guadagnerai spazio sulle pareti, utile per altre funzioni come il trucco, la lettura o il lavoro.

Per maggiori informazioni sulla cabina armadio in camera clicca qui

Illuminazione camera da letto: il progetto illuminotecnico

Il progetto illuminotecnico della zona notte gioca un ruolo fondamentale per ottenere un ambiente efficiente e confortevole. Per prima cosa è necessario sfruttare la presenza di aperture verso l'esterno per massimizzare l'ingresso della luce naturale. Infatti, pur essendo una zona della casa maggiormente utilizzata di notte, è bene garantire un buon livello di illuminazione e ventilazione naturale. Per aiutare questo fattore, è necessario introdurre apparecchi di illuminazione in grado di esaltare la luce presente e ricreare atmosfere specifiche. A tal proposito, nell'illuminazione artificiale della camera da letto la scelta più opportuna è differenziarla a vari livelli. La prima è rappresentata dalla luce diffusa in tutta la stanza: a questo livello è necessario optare per una lampada a sospensione in grado di distribuire il fascio luminoso al centro della stanza. Una soluzione ottimale per ricreare l'atmosfera desiderata è costituito da apparecchi dotati di dimmer, un sistema di regolazione che permette di variare l'intensità e il calore della luce in base alle necessità del momento. I lampadari però non bastano a soddisfare le varie esigenze di chi vive la zona notte. Per questo il secondo livello è rappresentato dalle piantane, perfette soprattutto per gli angoli lettura. Se si opta per punti luce dalla tonalità calda, questi apparecchi sono in grado di creare un'atmosfera rilassante e accogliente.
Inoltre, se la camera da letto principale è la zona della casa destinata al riposo, è anche vero che sono tante le funzioni che vi possono essere svolte e che richiedono una luce precisa. A tal fine, led da incasso, lampadine a sospensione e lampade da tavolo con braccio orientabile saranno perfetti in corrispondenza di specchi, armadi, comodini e scrivanie, per garantire una luce puntuale e diretta, adatta a svolgere attività di precisione.
   

   
Lampada a sospensione al posto della classica abat-jour                  LED incorporati nella struttura dell'armadio

L'apporto di ogni tipologia di apparecchio deve contribuire al ritorno di un comfort luminoso ottimale, evitando fasci di luce eccessivamente aggressivi e zone d'ombra. Per garantire la giusta intensità luminosa nella camera da letto, è necessario non superare i 150 lux di illuminazione e calibrare la luce di ogni zona della stanza in base alle specifiche esigenze legate alla funzione che ricopre. Infine, si consiglia di prevedere il numero adeguato di prese elettriche e interruttori indispensabili per alimentare e accendere gli apparecchi in base alle esigenze. Il progetto illuminotecnico della zona notte è di fondamentale importanza perché solo attuando scelte corrette e calibrate sugli spazi sarà possibile ottenere un buon livello di comfort e benessere individuale.
    

© Archweb.com riproduzione riservata - E 'possibile condividere con un link alla pagina
     
0 Commenti:
Nessun commento inserito
Lascia un commento
Per inserire un commento devi effettuare l'autenticazione
Condividi sui social
Categorie
pagine correlate
Blocchi cad consigliati

Camera letto bagno 4

DWG

Camera letto bagno 6

DWG

Zona notte 06

DWG

Zona notte 10

DWG

Letto doppio 3D 02

DWG

Letto doppio 3D 03

DWG
Archweb correlati